Menù a tutto limone

Immagine di una busta da lettera vintage

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti ora!
limoni
 
Lo si chiama genericamente limone ma è presente sulla nostra tavola in molte varietà: dal gusto delicato del lime (o limetta), al limone Amalfitano ovvero la varietà pregiata coltivata solo nella zona della costiera Amalfitana, passando per il limone Arancino, il Cedro, il Femminello (quello più comune) e il Bergamotto.  Il limone lo si usa generalmente per condire e per aromatizzare grazie al suo succo più o meno aspro o alla buccia che tagliata o grattugiata rilascia il caratteristico aroma. Funziona però molto bene anche per decorare le portate, o addirittura come ingrediente alla base di molte ricette, dall’antipasto all’ammazzacaffè…  Allora sedetevi a tavola, e preparatevi a gustare un intero menù al limone. 
L’antipasto è fresco e sfizioso e si presenta in maniera molto originale, i limoni sono piccoli cestini, ripieni con crema al tonno e uova. La crema saporita e rinfrescante con tonno, uova, erba cipollina e maionese si sposa perfettamente col limone, gustoso ma senza saziare, stimola i succhi gastrici e stuzzica l’appetito. 
Dopo poco arriva un tris di primi. Si comincia con spaghetti al limone salmone e prezzemolo, un piatto fresco e saporito seguito da un classico della cucina romagnola come le tagliatelle all’uovo al prosciutto crudo con scorza di limone. Conclude il tris un risotto sedano e limone, semplice e delicato, ideale per una cena speciale. 
I commensali sono soddisfatti, tra due chiacchiere e il vino neanche si accorgono che è in arrivo il secondo: petto di pollo al limone, sano, salutare e saporito, cotto in un sughetto di salvia, olio, aglio e pepe, decorato con fettine di limone. Il profumo è inebriante e, improvvisamente, ritorna il languorino subito spezzato dal contorno: una misticanza di insalata fresca dell’orto, condita con succo di limone, scorza grattugiata, sale e olio EVO.   
Nel tavolo accanto hanno scelto un altro secondo, è un piatto tipico della cucina del Sud America, si chiama Ceviche ed è a base di pesce crudo (il pescato del giorno), marinato con abbondante limone, lime e arancia. Si insaporisce poi con spezie come coriandolo, peperoncino, pepe e cipolla e si gusta freddo. 
Mentre i camerieri portano via i piatti del secondo vi raccontiamo una tecnica di conservazione diffusa nel Maghreb che, mettendo in un vaso ermetico i limoni ripieni di sale, con acqua e alloro, consente di conservarne il sapore per tutto l’anno per utilizzarli in cottura, soprattutto delle carni. 
Ma, ecco che arriva il dessert… 
Nella pasticceria il limone è un ingrediente fondamentale, la buccia grattugiata o il succo donano quel gusto autentico e agrumato, perfetto per insaporire dolci, creme, crostate e biscotti. Il limone è ottimo anche per fare la marmellata di limoni o come addensante per le confetture di frutta, aggiungendo qualche cucchiaino di succo durante la preparazione.  
Le considerazioni su quanto sia versatile il limone vengono interrotte dal dolce, anzi dai dolci: nel piatto dei dessert troneggiano una fetta di torta e una fetta di cheesecake, tutte rigorosamente al limone, la prima è tiepida, morbida e profumata, l’altra fresca e leggermente aspra, perfetti per concludere la cena. 
Il palato è completamente appagato. Arriva però un altro vassoio con sorbetto al limone e piccoli bicchieri di limoncello, l’ideale per concludere un pasto ricco e in compagnia. 

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica i nostri e-book di ricette!

Iscriviti ora!