Biscotti sablé al burro salato

biscotti al burro

La parola sablé in francese significa sabbioso, a ricordare la consistenza friabile di questo aristocratico biscotto. Buona parte della loro notorietà è infatti attribuibile a Marie de Rabutin-Chantal, marchesa di Sevigné, famosa e ricca aristocratica francese vissuta nel 1600. 
La fama della marchesa ha resistito fino ai nostri giorni soprattutto per un famoso scambio epistolare con la figlia, lettere poi raccolte in un libro di successo, in cui le due donne trattavano in modo frizzante, arguto e vivace i principali temi dell’epoca tra quotidianità, mondanità e religione. 
Proprio in una di queste lettere la marchesa racconta che intorno al 1670 a Sablé-sur-Sarthe è stato creato il primo biscotto Sablé destinato ad un enorme successo in tutta la Francia, al punto che la pasta sablé, gradevolmente sapida e friabile, sostituisce ancora oggi in molte preparazioni la pasta frolla. 
 
INGREDIENTI 

220g di burro salato 

1 bustina Vanillina Pura Ar.pa 

140 g di Zucchero Impalpabile Ar.pa 

3 tuorli 

290 g di farina 00 

5 g di Cremore di Tartaro Ar.pa 

 
PROCEDIMENTO 

In una ciotola unisci il burro e lo zucchero impalpabile fino a ottenere un composto cremoso, poi aggiungi i tuorli, la farina, il cremor tartaro e impasta il composto. Poi avvolgete l’impasto in una pellicola e fatelo riposare in frigo per circa 2 ore. Ora che l’impasto è pronto stendetelo con il mattarello, fate una sfoglia non troppo sottile (circa 4 mm) e con gli stampini fate le forme. In una teglia oliata e infarinata infornate i biscotti a 180 gradi per 15 minuti. 

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica i nostri e-book di ricette!

Iscriviti ora!