Pizza: tre errori da non fare

Dettaglio delle braccia di un pizzaiolo mentre sparge la farina su una pagnotta di impasto di pizza.
Certo, poi il modo di fare questo piatto simbolo del made in Italy nel mondo è molto differente da luogo a luogo. Ma quali sono gli errori da non commettere quando decidiamo di prepararla in casa? Ne segnaliamo tre. 
  1. Aggiungere sale quando si vuole. Il sale è un ingrediente prezioso ma va messo nell’impasto solo al momento giusto. Sale e lievito infatti non sono “amici” e nella prima fase di preparazione vanno tenuti a debita distanza. Solo alla fine del procedimento dell’impasto è richiesta la “salatura” 
  2. Non utilizzare un po’ di zucchero. Questo ingrediente è fondamentale per agevolare l’attivazione del processo di lievitazione. Volendo si può sostituire con miele e malto.
  3. Pensare che il frigorifero sia il luogo ideale per far lievitare l’impasto. Questa modalità si utilizza solo nel caso che l’impasto sia molto umido e si dovrà aspettare parecchie ore per ottenere il risultato voluto. In realtà, conservare l’impasto in un recipiente di vetro oliato, coperto da un canovaccio pulito e lasciarlo riposare in un forno spento è la strategia migliore.

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica il nostro e-book di ricette!

Iscriviti ora!